Colors on the Road

scoprire ogni giorno mille colori nella vita…

“Fotografare sta per…”: mi faccio una rubrica!

Mentre selezionavo le foto per QUESTO post su Grafemi e cercavo le parole per spiegare di cosa fosse fatta la corda che mi lega alla fotografia, mi sono stupita per quanto possa essere lungo un elenco che tenti di raggruppare le diverse motivazioni che spingono a fotografare: più ne scrivevo più me ne venivano in mente e più ci pensavo più l’orizzonte si allargava. Signore e signori la scoperta è banale, lo so, ma il senso di stupore è autentico: fotografare ha miliardi di significati, almeno uno per ogni dito che scatta. Click.

Sarà pure scontato, ma non dimenticate che io sono quella a cui la gran parte del mondo suscita meraviglia, perciò a cotanto pensiero non posso non far seguire altrettanto approfondimento: sarà un gioco alla scoperta delle sfumature del fotografare, un po’ come cercarne dei sinonimi, e infatti il titolo che gli incollerò sarà “FOTOGRAFARE STA PER…”. quasi quasi per farla sentire importante la chiamerei rubrica, che è decisamente più altisonante.

fotografare sta per

E senza perdere altro tempo partirei subito con il primo numero: “FOTOGRAFARE STA PER…SENSIBILIZZARE”

Sensibilizzare la popolazione mondiale sul tema delle spose bambine era lo scopo del lavoro della fotografa Stephanie Sinclair, che con la sua ricerca fotografica in Afghanistan, Nepal, Etiopia e Yemen ha partecipato al progetto “Too young to wed” dell’UNFPA (United Nations Population Fund). Le immagini raccolte da Stephanie hanno il potere di lasciar parlare i volti di troppe bambine date in spose in molti casi ancora prima della pubertà e di far emergere una relatà consolidata in molti paesi ma ignorata dai sistemi di comunicazione. Ogni anno nel mondo milioni di bambine e ragazze sono costrette dalle loro famiglie e comunità a sposarsi, abbandonando così prematuramente il percorso scolastico, e venendo sottoposte ad un alto rischio di complicazioni durante le gravidanze a causa dell’immturità del loro corpo. Nessuna speranza di arbitrio per le giovani spose. I loro occhi nelle foto parlano per loro.

Il sito di Stephanie Sinclair

Il sito del progetto

Il blog del progetto

fotografare sta per (1)

13 commenti su ““Fotografare sta per…”: mi faccio una rubrica!

  1. carlovet
    12 febbraio 2013

    Beh, devo dire che ne valeva la pena assistere alla piccola rivoluzione casalinga…. Mi piace!

  2. sidneygi
    12 febbraio 2013

    Per me fotografare sta per lasciare che gli altri vedano attraverso i miei occhi.. penso che non ci sia niente di più bello che pensare che qualcuno sta guardando una scena, un ritratto, qualsiasi cosa, proprio come l’hai vista tu, ma soprattutto con le stesse emozioni che hai provato al momento dello scatto.. Magia!

    • colorsontheroad
      13 febbraio 2013

      E’ molto interessante quello che dici, e se ne potrebbe parlare a lungo. Io spesso mi chiedo se quello che passa attraverso le mie foto corrisponde almeno in parte a quello che ci ho visto io. In fondo credo che la magia stia proprio nel fatto che una volta scattata una foto non e’ gia’ piu’ mia… Grazie per il bel commento, continuiamo a parlarne?🙂

      • sidneygi
        13 febbraio 2013

        certo io non ho alcun problema! qui nei commenti o intendi nei prossimi post??🙂

  3. labambinacolpalloncino
    12 febbraio 2013

    fotografia sta per… il modo migliore che ho trovato per esprimere la mia creatività, un attimo di magia in cui ti dimentichi di te stessa per concentrarti su un altro mondo

    • colorsontheroad
      13 febbraio 2013

      et voila’ come l’hai detto bene! Mi ci ritrovo in pieno, sapessi dipingere forse dipingerei😉

      • labambinacolpalloncino
        13 febbraio 2013

        da ragazzina disegnavo, anche abbastanza bene, volevo andare al liceo artistico ma a casa non erano contenti e quindi liceo scientifico… poi ho provato ad entrare all’Accademia di belle arti ma non mi hanno presa ed ho abbandonato😀 Pero le immagini, la grafica, la fotografia e compagnia andando sono sempre una mia passione e ora che faccio la casalinga a tempo pieno mi ci posso anche dilettare😉

  4. alessandro ciapanna
    12 febbraio 2013

    Sta per: “ve la faccio vedere io…!”😉

  5. mostracci
    13 febbraio 2013

    Il tema trattato è delicato e profondo. Ho spesso seguito queste vicende e letto libri e queste foto rappresentano tragicamente questo problema.
    Per me la fotografia? Ci vorrebbe troppo per spiegarlo…diciamo che sta per una parte di me che ha bisogno di esprimersi attraverso l’obiettivo, il che può sembrare banale, ma ognuno di noi ha qualcosa da dire e lo fa attraverso varie forme d’arte o semplicemente chiacchiere. Io lo faccio attraverso i miei mostracci ma mi piace molto esprimermi anche attraverso l’immagine, come mi piace molto osservare le immagini di altri e cercare di capire cosa vogliono dire.

  6. primaepoi
    15 febbraio 2013

    per fo fotografia sta per emozione. Prima mia, poi, se riesco anche a trasmettere, è il massimo che posso desiderare

  7. beweightless
    16 febbraio 2013

    … far vedere agli altri il mio punto di vista, la mia prospettiva.

Hai voglia di dirmi cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 febbraio 2013 da in fotografia, idee con tag , , , , .

Colorsontheroad su facebook

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 259 follower

Questione di diritto d’autore

Tutte le immagini e i testi contenuti in questo sito sono coperti da Copyright, pertanto non possono essere utilizzati, riprodotti, copiati, modificati, trasmessi, alterati senza il mio esplicito consenso. Per eventuali richieste siete invitati a contattarmi scrivendomi a giorgiacolors@gmail.com.

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: