Colors on the Road

scoprire ogni giorno mille colori nella vita…

Quando i regali di Natale sono home made (e noi ci si stressa)

Adoro il Natale. Adoro anche fare dei regali a Natale. Mi piace pensare alle persone che li scarteranno, mi piace cercare di indovinare i desideri delle persone a cui voglio bene e mi piace molto l’idea che fare un regalo sia un processo che parte da un pensiero empatico, passa attravero una lampadina sulla testa e finisce con due mani che scambiano un dono al gusto di affetto.

Quello che non sopporto è l’ansia di dover comprare qualcosa ad ogni costo, non sopporto i regali privi di significato, i regali acquistati all’ultimo momento e i regali standardizzati. Tutto ciò rende il Natale particolarmente impegnativo nella fase di progettazione, e talvolta anche nella fase di realizzazione perchè io e grande orso abbiamo la tendenza sciagurata ad avventurarci in imprese tanto divertenti quanto complicate per le nostre risorse di tempo: e anche quest’anno non siamo da meno.

Secondo tradizione, ci troveremo il giorno di Santo Stefano con gli amici di sempre a festeggiare, occasione che prevede un numero consistente di bambini fra 1 e 6 anni: ritenendo la distribuzione di giocattoli già fin troppo abbondante a causa di nonni zii &co, abbiamo deciso che questo è il nostro momento per mostrare a tutti i “nostri” rumorosi bambini quanto sia bello ricevere un regalo realizzato con le nostre mani e con il sudore della nostra fronte (si vabbeh, non la facciamo troppo grossa…), ed ecco quindi che ci ritroviamo nel mezzo dell'”operazione magliette”, una maglietta con disegni ad hoc per ciascuno!

Insomma siamo nel bel mezzo di un’esplosione di cotone e colori e non siamo sicuri di uscirne vivi….soprattutto perchè è matematico che qualcuno userà le nostre splendide magliette per soffiarsi il naso deluso per l’assenza di gormiti macchinine o gadget vari al grido di “ecchecavolo non si usa più fare dei veri regali ai bambini?!”.

P.S. Il piatto pronto in più per la vigilia è stato prenotato, caso mai qualcuno se lo chiedesse….

piccolo assaggio dell'opera magna

5 commenti su “Quando i regali di Natale sono home made (e noi ci si stressa)

  1. la bertàge
    20 dicembre 2011

    Quanto piccoli bisogna essere per potersi soffiare il naso su una di quelle meravigliose magliette piene d’affetto? 1m60 è borderline o è già troppo?!
    (baci)

  2. Filippo
    21 dicembre 2011

    And the winner is..;)

  3. labambinacolpalloncino
    22 dicembre 2011

    TRoppo carine complimenti😉

  4. fotomoleskine
    3 gennaio 2012

    Complimenti!

Hai voglia di dirmi cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 dicembre 2011 da in amici, famiglia, idee, kids.

Colorsontheroad su facebook

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 259 follower

Questione di diritto d’autore

Tutte le immagini e i testi contenuti in questo sito sono coperti da Copyright, pertanto non possono essere utilizzati, riprodotti, copiati, modificati, trasmessi, alterati senza il mio esplicito consenso. Per eventuali richieste siete invitati a contattarmi scrivendomi a giorgiacolors@gmail.com.

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: