Colors on the Road

scoprire ogni giorno mille colori nella vita…

Divagazioni ferroviarie

Giornata primaverile oggi, ad un passo da San Martino più che a castagne e vino vien da pensare a fragole e ciliegie. Giornata lavorativa veneziana in cui nemmeno il click saltellante e incontrollato di Mr. Magoo è riuscito ad annientare il senso di benessere che mi ha invaso dal momento in cui sono stata accolta da una Venezia brillante come il sole sui suoi canali.

Guarda caso però era anche giornata di acqua alta, marea sostenuta, codice giallo…il che significa nulla che possa minimamente interferire con la quotidianità di un veneziano, ma non essendo io dotata di stivali ho optato per una strada alternativa, lontano dalle zone più basse della città, molto meno “veneziana” e forse anche un po’ squallida, ma in qualche modo interessante per il mio obiettivo. Costeggiando la stazione ferroviaria ho scoperto che con una fresca luce mattutina tutti queli fili sospesi a tagliare il cielo mi sorridevano e che un lampo di bellezza può coglierti nell’insospettabile.

(E no, la risposta è no, non avevo fumato niente di illegale, e avevo pure appena fatto un dignitosissimo sonnellino durante il viaggio)

Concludendo, e troncando il delirio poetico-ferroviario, a dirla tutta Mr. Magoo poi ci stava quasi riuscendo ad intaccarmi l’umore con il suo atteggiamento saccente e i suoi metodi strampalati, ma io non gliel’ho permesso e, grazie all’aiuto di Piperita Patty, ho superato le ore al suo fianco quasi senza conseguenze (se non contiamo le innumerevoli pause/fughe caffé).

4 commenti su “Divagazioni ferroviarie

  1. la bertàge...
    14 novembre 2011

    sei sempre sorprendente…e per riuscire a sonnecchiare in treno nel tragitto lampo PD-VE, e per la poesia che sai appiccicare ai fili elettrici di una stazione santa lucia che mi manca da matti.

    • colorsontheroad
      14 novembre 2011

      se è per quello sonnecchio anche da VE a PD, ma lì rischio di perdere la fermata e di ritrovarmi a BO! E’ che a VE qualsiasi cosa profuma di poesia, perfino il retro stazione!

  2. Laura
    27 novembre 2011

    Giorgia, non ho parole. Scrivi in modo stupendo, suggestivo. E’ un piacere leggerti e da quel che leggo sei anche dotata di una Grande Anima……. tutta naturale, senza sostanze chimiche😛. Hai occhi che vedono cose che per altri sono scontate, e la sensibilità giusta per sentirle in te. Meraviglioso. ciao Laura piperita patty

Hai voglia di dirmi cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 novembre 2011 da in fotografia, Venezia.

Colorsontheroad su facebook

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 259 follower

Questione di diritto d’autore

Tutte le immagini e i testi contenuti in questo sito sono coperti da Copyright, pertanto non possono essere utilizzati, riprodotti, copiati, modificati, trasmessi, alterati senza il mio esplicito consenso. Per eventuali richieste siete invitati a contattarmi scrivendomi a giorgiacolors@gmail.com.

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: